direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’Ambasciata d’Italia a Washington la Festa delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale italiana

CELEBRAZIONI

Presente anche il ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia

WASHINGTON – È stata celebrata all’Ambasciata d’Italia a Washington la Festa delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale italiana, nel centesimo anniversario dall’istituzione della ricorrenza. L’evento – segnala la nota diffusa dall’Ambasciata in proprio – ha rappresentato un’occasione per ricordare la forte amicizia tra Italia e Stati Uniti e il comune impegno, che vede coinvolti in prima battuta i nostri militari, a favore della stabilità internazionale.

Erano presenti Francesco Boccia, ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, e personalità di spicco dell’amministrazione Usa, rappresentata dall’assistente segretario di Stato per gli Affari Europei Philip Reeker. Le celebrazioni sono cominciate domenica 3 novembre al Cimitero Nazionale di Arlington con la tradizionale cerimonia di deposizione di una corona di fiori al Monumento dal Milite Ignoto da parte dell’ambasciatore Armando Varricchio, assistito dall’addetto alla Difesa, Maggiore Generale Stefano Cont, e alla presenza del ministro Boccia.

La serata è stata aperta dal Maggiore Generale Cont che ha ricordato la fruttuosa collaborazione con gli Usa, l’impegno delle nostre Forze Armate per la sicurezza dei nostri concittadini e la loro presenza in numerose aree di crisi. Il Maggiore Generale ha anche ricordato il ventesimo anniversario dell’apertura del servizio militare alle donne e come oggi le Forze Armate italiane possano contare sul contributo di circa 16.000 professioniste.

Nel suo indirizzo di saluto, l’ambasciatore Varricchio ha ricordato come quest’anno la ricorrenza del 4 novembre abbia uno speciale valore. Ricorrono infatti il 75 anniversario dello sbarco in Normandia e della liberazione di Roma, il 70° anniversario della firma del Patto Atlantico a Washington ed il trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino. Anniversari importanti sul percorso di libertà, democrazia e stabilità che ha caratterizzato i rapporti tra Usa ed Europa nel secondo dopoguerra.

L’Ambasciatore ha poi richiamato la recente visita negli Stati Uniti del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “La visita del Presidente ha cementato l’eccezionale rapporto bilaterale tra Italia e Usa che abbraccia ogni area ed in particolare quella della collaborazione nel settore della sicurezza. Il livello di collaborazione tra Forze Armate italiane e americane e tra le rispettive industrie della difesa non ha paragoni – ha proseguito l’Ambasciatore – ricordando le numerose missioni in cui militari italiani ed americani “lavorano con coraggio fianco a fianco: dall’Afghanistan all’Iraq, dai Balcani alla lotta contro ISIS”. Parole di apprezzamento riflesse nel discorso dell’ambasciatore Reeker che ha richiamato la professionalità delle Forze Armate italiane e il comune impegno di Roma e Washington per la pace e la sicurezza internazionali.

L’Ambasciatore ha infine espresso profonda gratitudine ai militari feriti e ai veterani, alcuni dei quali presenti per la serata, il cui impegno e sacrificio verrà celebrato il prossimo 11 novembre in occasione del “Veterans Day”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform