direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Alla SAW Gallery di Ottawa la mostra di architettura “Public Ambitions”

MOSTRE

In occasione della Settimana della lingua italiana nel mondo

L’esposizione, che rimarrà aperta fino al 25 ottobre, offre la possibilità d visionare 10 lavori realizzati da studi italiani sul tema dello spazio pubblico

 

OTTAWA – E’ stata inaugurata dall’ambasciatore italiano in Canada Gian Lorenzo Cornado, presso la SAW Gallery di Ottawa, la mostra di architettura dal titolo “Public Ambitions”, dedicata a 10 rilevanti lavori realizzati da studi italiani sul tema dello spazio pubblico. La mostra, esposta ad Ottawa in occasione della Settimana della lingua italiana nel mondo in collaborazione con la SAW Gallery resterà aperta sino al 25 ottobre prossimo e si inserisce nella serie “Italy Under Construction”, un ciclo di esposizioni dedicate all’architettura italiana contemporanea organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Toronto.

La serie “Italy Under Construction”, curata dall’architetto Roberto Damiani, docente presso la John Daniels Faculty of Architecture, Landscape and Design della University of Toronto, intende presentare al pubblico canadese un’ampia selezione delle opere architettoniche realizzate nel nostro Paese negli ultimi 15 anni. La serie di esposizioni alterna mostre personali dedicate al lavoro di architetti e studi italiani emergenti a mostre collettive dedicate a temi specifici: dagli edifici pubblici alle residenze private, dall’urbanistica all’architettura del paesaggio. L’Ambasciatore Cornado, nell’evidenziare nel suo intervento come l’architettura italiana contemporanea stia scoprendo nuove strade basandosi sul retaggio delle proprie tradizioni ha notato in particolare che “l’architettura, il restauro e le tecnologie correlate sono settori in cui l’Italia si trova all’avanguardia”. Hanno partecipato all’evento anche l’architetto Roberto Damiani ed il direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Toronto Alessandro Ruggera.

Gli studi di architettura che hanno esposto i propri lavori sono: ABDR (Roma) con la stazione della metropolitana di Annibaliano a Roma; Baukuh (Milano) con la Casa della memoria di Milano; CeZ (Bolzano) con il parcheggio interrato e l’area sportivo/ricreativa di Luson (BZ); Emanuele Fidone (Siracusa) con il Centro di informazioni turistiche di Siracusa; Garofalo Miura (Roma) con la chiesa di Santa Maria delle Grazie a Roma; ifdesign (Milano) con il Centro civico NoiVoiLoro a Milano; mdu architetti (Prato) con il teatro Lea Mantovani di Montalto di Castro; MoDus architects (Bressanone) con la centrale di teleriscaldamento e skate park di Bressanone; Scandurra Studio Architettura (Milano) per l’Expo Gate a Milano e lo Studio Paola Viganò (Milano) con il progetto della piazza del Teatherplain di Antwerpen (Belgio). (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes