direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Al Bozar di Bruxelles “1989-1992. Il muro di Berlino: unificazione tedesca e moneta unica”

APPUNTAMENTI

Il 13 marzo terzo incontro del ciclo “Europa: conto alla rovescia 2019-1919” organizzatoin collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura

BRUXELLES (Belgio) – “1989-1992. Il muro di Berlino: unificazione tedesca e moneta unica”. E’ il titolo del terzo incontro del ciclo “Europa: conto alla rovescia 2019-1919” organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles in collaborazione con il Bozar . All’incontro – che si terrà al Bozar il 13 marzo, ore 19.30, con ingresso libero – parteciperanno gli storici Frédéric Bozo e Antonio Varsori

Frédéric Bozo è professore di storia contemporanea alla Sorbonne Nouvelle (Université Paris III, Istituto di studi europei). I suoi lavori riguardano la politica estera e di sicurezza della Francia, le relazioni transatlantiche e la storia della Guerra fredda.

Antonio Varsori è professore presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova, dove insegna storia delle relazioni internazionali. Titolare della cattedra Jean Monnet di storia dell’integrazione europea, è anche associate fellow presso il Cold War Study Centre (London School of Economics).

Perché il ciclo “Europa: conto alla rovescia 2019-1919”? “Nell’anno in cui si incrociano il centenario della pace di Versailles e lo svolgimento di elezioni europee dal significato e dall’esito particolarmente delicati, proponiamo – spiegano gli organizzatori – quattro incontri che portano la loro attenzione su quattro date della storia recente dell’Europa. Date-crocevia, importanti ancora oggi perché la strada che in ciascuna di esse fu scelta ha disegnato, sommandosi con le altre, l’intero cammino che ci ha condotti ai nostri giorni. Risalire il tempo non è, come tutti sanno assai bene, un’operazione che ci consenta di modificarlo. Quelle date sono ormai storia ed è, infatti, agli storici che sarà chiesto, in questi incontri, di raccontarci quale filo lega quel passato immutabile al presente che può, invece, essere modificabile”. Tutti gli incontri si svolgono in lingua francese. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes