direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Afritalian”, Federica Marchesini presenta il suo romanzo al Club Italiano di Johannesburg

ITALIANE ALL’ESTERO

Il 3 settembre. Evento organizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria

 

JOHANNESBURG – Presso il Club Italiano di Johannesburg il 3  settembre Federica Marchesini presenterà “Afritalian”. “Afritalian” è il titolo della versione inglese del  suo romanzo  “Da un Capo all’altro” ( per la fine del 2017 è prevista anche la pubblicazione in lingua afrikaans).

La presentazione del libro, che inizierà alle ore 11.30, è organizzata dal Club Italiano di Johannesburg ( n. 7 Marais Road Bedfordview) in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria.  La presentazione sarà tenuta in inglese. Ingresso libero .

Federica Marchesini, veronese , abita a Città del Capo da diversi anni. Ha aperto una scuola di lingue nel 2007 dove insegna italiano, inglese e francese, in loco e via Skype per il resto del mondo. Organizza eventi culturali e sociali per la comunità italiana.

Il romanzo .Atena Monti, una donna sempre meno italiana e sempre più cosmopolita intraprende un viaggio fisico, mentale e linguistico, dal Sudafrica all’Italia, dall’italiano al sudafricano e viceversa. Dall’aeroporto di Città del Capo, che sta lasciando alle sue spalle per andare a Roma in vacanza, si mette ad osservare il mondo, come se fosse un palcoscenico e lei fosse seduta in platea con un pezzo di carta e una penna. Ma ne vede due di mondi: quello reale a Città del Capo, dove abita, che emerge tra le pagine come una realtà multiforme da scoprire, fatto di paesaggi infiniti, di balene e pinguini, di vigneti e di tramonti da mal d’Africa. E poi quello italiano, fatto di ricordi lontani e flashback che riportano in superficie un paio di parrucche, il gioco del portafoglio, i panini al tonno e capperi, il terapista del rossore e una scia di profumi che fa male al cuore.

E poi ci sono tutti quegli esseri umani che Atena descrive con umorismo e ironia: i suoi connazionali diventano “gli italiani d’Italia”, quelli che non sanno fare a meno della camicetta azzurra, delle parole che finiscono in “ino”, delle mani che parlano da sole e di un caffè come Dio comanda. I sudafricani diventano degli individui da studiare, quelli che non sanno fare a meno della grigliata e delle salse, che si vestono da safari agli appuntamenti galanti e camminano sempre scalzi. Infine c’è l’amore! Quel marito che lei sognerebbe di conoscere in aeroporto perché sarebbe una bella storia da raccontare agli amici. Ma chissà se quell’uomo dal nome insolito conosciuto proprio in aeroporto è solo uno dei tanti sconosciuti che incontra nel suo viaggio o se lascerà un segno nella sua vita? E se fosse che la sua mente è ancora occupata da un altro amore del quale il suo cuore non vuole liberarsi? (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes