direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Adunata Nazionale Alpini: conclusa a Trento la 91ᵃ edizione

MINISTERO DELLA DIFESA

Il ministro Roberta Pinotti: a cento anni dalla Grande Guerra ricordiamo e onoriamo quella storia e guardiamo al futuro

TRENTO – Alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si è conclusa a Trento la 91ᵃ adunata nazionale degli alpini. Essere a Trento ha un significato importante per il lavoro dell’Associazione Nazionale Alpini, per gli alpini e per le Forze armate – ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti -. A cento anni dalla Grande Guerra ha inoltre un significato particolare perchè vuol dire ricordare quella storia, onorarla e insieme guardare al futuro della terra di De Gasperi, a un futuro anche di Europa unita”.

Il capo dello Stato, accompagnato dal ministro Pinotti, presenti anche il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, prima di assistere alla sfilata ha deposto una corona di alloro al Mausoleo di Cesare Battisti ed ha poi reso omaggio ai Caduti italiani e austro-ungarici della Grande Guerra, nel cimitero monumentale.

Tantissimi gli alpini presenti per l’occasione in città.  Per la città di Trento si è trattato della quinta adunata dopo quelle del 1922, del 1938, del 1958 e del 1987. E si è svolta significativamente nell’anno del centenario dalla fine della prima guerra mondiale.

A Trento sono giunte da tutta Italia centinaia di migliaia di persone che hanno visitato i diversi luoghi ufficiali dell’adunata, come la cittadella della protezione civile dell’ANA, in piazza Dante, e quella della cittadella militare, nel parco Santa Chiara.

Momento clou la sfilata per le vie della città con alpini di ieri e di oggi. Tra loro gli iscritti all’Associazione Nazionale Alpini, divisi per Sezioni d’appartenenza accompagnati come sempre dalla bande e fanfare sezionali.

Per l’occasione è stata posata, inoltre, la prima pietra del nuovo Museo nazionale degli alpini sul Doss Trento. (m.r.e.f. – Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes