direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ad Amburgo presentazione della traduzione in tedesco di “Vita e morte delle aragoste” di Nicola H. Cosentino

INCONTRI

Evento organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura ,in collaborazione con la casa editrice “nonsolo Verlag” e la Biblioteca di Altona, in occasione della “Giornata del Traduttore”

 

AMBURGO (Germania) – Oggi 30 settembre presso la Biblioteca di Amburgo – Altona sita nella galleria Mercado un incontro con Nicola H. Cosentino, vincitore del premio Brancati sezione giovani 2018.  Viene  presentata la pubblicazione tedesca del suo romanzo “Vita e morte delle aragoste”, edito dalla Casa editrice “nonsolo Verlag” di Friburgo con il titolo “Hummer Jahre” tradotto da Ruth Mader-Koltay che affiancherà lo scrittore sul palco durante la serata e curerà la moderazione e la traduzione degli interventi del pubblico.

L’evento è stato organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo in collaborazione con la casa editrice “nonsolo Verlag” e la Biblioteca di Altona in occasione della “Giornata del Traduttore”.

Nicola H. Cosentino, calabrese di Praia a Mare, classe 1991, è autore di romanzi, racconti e sceneggiature. Cura, presso l’Università della Calabria, un progetto di ricerca su Michel Houellebecq e le distopie contemporanee. Scrive di letteratura per “minima&moralia”. Ha collaborato con “Il Quotidiano del Sud” e “Venti”, di cui è cofondatore. Dal 2014 è direttore artistico del festival di cinema indipendente “Brevi d’Autore”. Alcuni suoi racconti incentrati sul personaggio ricorrente di Vincenzo Teapot sono stati pubblicati su “Colla” e “Nuova Prosa”. Cosentino ha esordito nel 2016 con “Cristina d’ingiustizia bellezza” per Rubbettino. “Vita e morte delle aragoste” (2017) è il suo secondo romanzo.

Nonsolo Verlag è una piccola casa editrice indipendente fondata a Friburgo esattamente un anno fa. Una scelta controcorrente, e in questo senso probabilmente coraggiosa, ma soprattutto animata da una forte dose di idealismo e sorretta dall’entusiasmo dei suoi fondatori. La casa editrice si ripropone di pubblicare esclusivamente autori italiani contemporanei.

“Vita e morte delle aragoste”  è un romanzo ironico e raffinato che ci consegna l’istantanea di una generazione dagli affetti e dagli interessi precari, e un protagonista indimenticabile, Vincenzo Teapot, continuamente in bilico tra successo e resa, un perfetto figlio della nostra epoca: non grande, non tragico, un eroe che fa spallucce davanti al dolore e teme soltanto il fallimento. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes