direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ad Akko conferenza e visita guidata su “Mediterraneo stratificato, tra Akko antica, Nicosia e Famagosta”

APPUNTAMENTI

Il 18 giugno un’iniziativa in collaborazione con l’IIC di Haifa

HAIFA – Si svolgerà martedì 18 giugno alle ore 17 al Museum of Underground Prisoners di Akko Vecchia la conferenza “Mediterraneo stratificato, tra Akko antica, Nicosia e Famagosta” a cura di Shelly-Ann Peleg, cui seguirà una visita guidata.

L’iniziativa, in lingua ebraica, è organizzata in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Haifa per la serie “Città stratificate. Il visibile e il celato nell’antica Akko”.

Nell’area geografica mediterranea esiste un patrimonio culturale tradizionale cristallizzatosi nel corso di migliaia di anni: gli edifici, il tessuto urbano, i villaggi e le città che furono fondati nel Medioevo e che sono sopravvissuti fino ai giorni nostri. Il comune spirito mediterraneo è evidente nelle tecniche costruttive, nei materiali utilizzati, nell’architettura e nella pianificazione urbana. Nei villaggi prevalgono le architetture spontanee, non pianificate (vernacolare). Gli edifici monumentali si concentrano in città (fortificazioni, edifici religiosi, palazzi pubblici ed edifici residenziali di natura diversa). In tutta la regione del Mediterraneo ci troviamo oggi di fronte alla necessità di preservare ciò che rimane del patrimonio culturale e di adattare l’antico tessuto urbano e gli edifici che lo definiscono alle esigenze e ai bisogni della vita moderna.
Questa conferenza si propone di illustrare le caratteristiche architettoniche e urbanistiche di un Mediterraneo a più strati, come si manifestano ad Akko, Nicosia e Famagosta. Alla fine della conferenza è prevista una visita guidata al centro storico di Alkko per cercare in diversi edifici e monumenti cittadini le testimonianze delle successive stratificazioni storiche, urbanistiche e architettoniche.

L’iniziativa, a pagamento, è organizzata dall’Israel Antiquities Authority. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes