direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Abruzzesi nel mondo, accordo tra Pescara Calcio e Cram

ITALIANI ALL’ESTERO

Tour in Canada nel giugno 2020. Nel corso dell’estate la società sportiva organizzerà anche tornei giovanili cui saranno invitate le rappresentative delle comunità abruzzesi all’estero. Oltre al Canada, nel progetto anche Usa e Belgio

PESCARA – Il Pescara Calcio si prepara a varcare i confini nazionali per “abbracciare” gli abruzzesi nel mondo. Presentato in una conferenza stampa tenutasi nel Delfino Training Center di Città Sant’Angelo, un  accordo tra la società sportiva e il Cram-Consiglio regionale abruzzesi nel mondo. Un progetto di grandissimo rilievo per il futuro dell’Abruzzo e per valorizzare il legame con le comunità abruzzesi nel mondo, come sottolineato durante la conferenza stampa cui hanno partecipato il presidente della Giunta regionale d’Abruzzo e del Cram Marco Marsilio, l’assessore regionale allo Sport Guido Liris e il padrone di casa, il presidente del Pescara Daniele Sebastiani

Grazie alla rete delle associazioni di abruzzesi presenti all’estero (oltre 150) ed in particolare a quelle del Canada, con tale intesa il Cram s’impegna a creare le condizioni per consentire alla massima società sportiva abruzzese di partecipare, nel mese di giugno 2020, ad un tour sportivo nel Paese nord americano. Due le gare amichevoli previste: una a Toronto e l’altra, presumibilmente, ad Hamilton. In entrambe le città ad accogliere la società sportiva ci sarà, sottolinea il Cram, una foltissima comunità abruzzese: non a caso Toronto, con i suoi 80.000 abruzzesi, è nota come la “seconda città d’Abruzzo”. Il Pescara Calcio inoltre, con questa operazione pone le basi per creare delle vere e proprie Academy ed allargare la sua base operativa sia a livello di immagine che tecnica.  Nel corso dell’estate 2020 infatti, la società pescarese assicurerà anche l’organizzazione di tornei giovanili cui saranno invitate le rappresentative delle comunità abruzzesi all’estero. Oltre al Canada sono compresi nel progetto anche Usa e Belgio.(Inform)

Tour in Canada nel giugno 2020. Nel corso dell’estate la società sportiva organizzerà anche tornei giovanili cui saranno invitate le rappresentative delle comunità abruzzesi all’estero. Oltre al Canada, nel progetto anche Usa e Belgio

PESCARA – Il Pescara Calcio si prepara a varcare i confini nazionali per “abbracciare” gli abruzzesi nel mondo. Presentato in una conferenza stampa tenutasi nel Delfino Training Center di Città Sant’Angelo, un  accordo tra la società sportiva e il Cram-Consiglio regionale abruzzesi nel mondo. Un progetto di grandissimo rilievo per il futuro dell’Abruzzo e per valorizzare il legame con le comunità abruzzesi nel mondo, come sottolineato durante la conferenza stampa cui hanno partecipato il presidente della Giunta regionale d’Abruzzo e del Cram Marco Marsilio, l’assessore regionale allo Sport Guido Liris e il padrone di casa, il presidente del Pescara Daniele Sebastiani

Grazie alla rete delle associazioni di abruzzesi presenti all’estero (oltre 150) ed in particolare a quelle del Canada, con tale intesa il Cram s’impegna a creare le condizioni per consentire alla massima società sportiva abruzzese di partecipare, nel mese di giugno 2020, ad un tour sportivo nel Paese nord americano. Due le gare amichevoli previste: una a Toronto e l’altra, presumibilmente, ad Hamilton. In entrambe le città ad accogliere la società sportiva ci sarà, sottolinea il Cram, una foltissima comunità abruzzese: non a caso Toronto, con i suoi 80.000 abruzzesi, è nota come la “seconda città d’Abruzzo”. Il Pescara Calcio inoltre, con questa operazione pone le basi per creare delle vere e proprie Academy ed allargare la sua base operativa sia a livello di immagine che tecnica.  Nel corso dell’estate 2020 infatti, la società pescarese assicurerà anche l’organizzazione di tornei giovanili cui saranno invitate le rappresentative delle comunità abruzzesi all’estero. Oltre al Canada sono compresi nel progetto anche Usa e Belgio.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform