direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Trieste la riunione delle delegazioni parlamentari dei Paesi aderenti all’Iniziativa centro europea (Ince) e il vertice dei ministri degli Esteri

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

TRIESTE – La Regione Friuli Venezia Giulia ospiterà nella propria sede di piazza dell’Unità d’Italia a Trieste la riunione delle delegazioni parlamentari dei Paesi aderenti all’Iniziativa centro europea (Ince), in programma il 27 e il  28 maggio, e il successivo vertice dei ministri degli Esteri, che si terrà il 10 e l’11 giugno.

La notizia – informa la Regione – è stata confermata dalla delegazione parlamentare composta dai deputati Marco Maggioni, Debora Serracchiani, Stefania Ascari, Raphael Raduzzi e dalla senatrice Patty L’Abbate che, assieme al segretario generale dell’Ince, Roberto Antonione, e all’assessore regionale all’Ambiente ed Energia, Fabio Scoccimarro, hanno visitato il palazzo dell’ex Lloyd Triestino di navigazione, ora sede della Giunta regionale.

Nel corso dell’incontro, l’on. Maggioni ha confermato la valenza dell’azione svolta dall’Ince nel contesto internazionale e ha espresso il proprio apprezzamento per la buona collaborazione instauratasi tra la Regione e l’organismo.

Scoccimarro ha quindi garantito “la disponibilità e la collaborazione delle strutture regionali per l’organizzazione delle iniziative di maggio e giugno” e ha rimarcato “la lungimiranza della scelta strategica di fissare a Trieste la sede dell’Iniziativa centro europea, maturata in considerazione della posizione della città e del suo ruolo di crocevia di culture, lingue e religioni”.

L’assessore ha quindi confermato “la volontà, espressa dal governatore Fedriga, di consolidare e implementare le relazioni bilaterali tra la Regione e i Paesi nei quali l’Ince è presente, al fine di avviare progetti di collaborazione internazionale in campi strategici per il Friuli Venezia Giulia, come la logistica e l’innovazione scientifica. L’amministrazione regionale auspica, quindi, un rilancio dell’Ince dopo il periodo di difficoltà vissuto dall’ente in seguito al ritiro dell’Austria”. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes