direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Sion una giornata-evento con la proiezione esclusiva di due produzioni cinematografiche dedicate all’arte italiana

EVENTI

In occasione della Settimana della Lingua italiana nel mondo

Il 19 ottobre un’iniziativa organizzata in collaborazione con l’IIC di Zurigo, l’associazione ItaliaValais e con il patronato dall’Ambasciata d’Italia in Svizzera. Verranno presentati “San Pietro e le Basiliche di Roma” e “Raffaello – Il principe delle arti”

 

GINEVRA – Si svolgerà giovedì 19 ottobre presso l’Auditorium del Lycée des Creusets di Sion una

giornata-evento con la proiezione esclusiva di due produzioni cinematografiche dedicate all’arte italiana.

L’iniziativa è organizzata in occasione della Settimana della Lingua italiana nel mondo dall’Associazione Montarsolo, la Fondazione Fellini, l’Istituto Italiano di Cultura di Zurigo, l’associazione ItaliaValais e il Lycée des Creusets con il patronato dall’Ambasciata d’Italia in Svizzera.

L’evento prevede alle ore 17 la proiezione di “San Pietro e le Basiliche di Roma” introdotta da Micol Forti, direttrice della Collezione di arte contemporanea dei Musei Vaticani e consulente scientifica del film. Si tratta di un tour cinematografico con punti di vista inediti e riprese mai realizzate prima delle quattro basiliche romane del Papa: San Pietro, San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore, San Paolo Fuori le Mura. Il fil rouge narrativo, che si snoda dalla basilica paleocristiana su cui sorse San Pietro sino alla grandiosità del Barocco attraverso le preziose opere dell’arte medievale e rinascimentale, è offerto da alcuni brani di “Passeggiate Romane” di Stendhal (1783-1842), il celebre scrittore francese che nel primo Ottocento visitò le quattro chiese durante il suo Grand Tour in Italia. Viaggiatore per circa un terzo della sua vita, Stendhal elesse infatti l’Italia sua meta privilegiata e fu tra l’altro testimone del terribile incendio che nel 1823 distrusse gran parte di San Paolo Fuori le Mura. I brani di Stendhal sono interpretati nella versione italiana del film da Adriano Giannini.

In 90 minuti quattro esperti raccontano le Basiliche e le opere che vi sono custodite: Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani sino al 2016, ci guiderà all’interno di San Pietro; Paolo Portoghesi, architetto di fama internazionale, proporrà un appassionato approfondimento su San Giovanni in Laterano; Claudio Strinati, celebre storico dell’arte, saprà svelarci la storia e le leggende di Santa Maria Maggiore; Micol Forti, direttore collezione d’arte contemporanea dei Musei Vaticani, presenterà agli spettatori S.Paolo Fuori le Mura. Il film, prodotto da Sky con il Centro Televisivo Vaticano, in collaborazione con Magnitudo Film e Nexo Digital, è riconosciuto di interesse culturale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Cinema. Direttore artistico e responsabile del progetto è Cosetta Lagani. Autrice del film è Laura Allievi. La regia è di Luca Viotto. Il film sarà presentato in 3d al pubblico il 25 marzo 2018 al cinema Bio di Ginevra.

Seguirà alle ore 20.30 la proiezione di “Raffaello – Il principe delle arti”, introdotto dalla Allievi, sceneggiatrice del film e autrice dell’omonimo libro. Le pellicola è una ricostruzione cinematografica dei momenti più salienti della vita dell’artista, un dialogo innovativo ed originale tra il mondo dell’arte e quello del cinema con l’intervento di autorevoli storici dell’arte, sofisticate ricostruzioni storiche e l’uso delle più avanzate tecniche cinematografiche volte ad immergere lo spettatore in un emozionante viaggio nell’arte. Il racconto inizia nella città natale di Raffaello, la rinascimentale Urbino, continua a Firenze in particolare nella Galleria degli Uffizi e la Galleria Palatina, per poi terminare a Roma e in Vaticano, dove l’artista raggiunge il suo apice con le famose Stanze di Raffaello nei Musei Vaticani, ma anche il suo triste epilogo.

Quattro città, oltre 20 luoghi museali e 70 opere d’arte trattate, di cui oltre 40 sono di Raffaello; tra le più famose si ricordano Lo Sposalizio della Vergine, la Scuola di Atene, la Velata, la Fornarina, la Madonna Sistina, la Trasfigurazione. Il commento scientifico è affidato ad Antonio Paolucci, Antonio Natali, direttore della Galleria degli Uffizi fino al 2015 e Vincenzo Farinella, professore Associato di Storia dell’Arte Moderna presso l’Università di Pisa e tra i maggiori esperti di Raffaello al mondo. Anche questa produzione, di Sky con i Musei Vaticani e Magnitudo Film, distribuito da Nexo Digital, è stata riconosciuta di interesse culturale dal Mibact. Il film in 3d avrà la sua prima cinematografica in Svizzera il prossimo 5 novembre presso il cinema Bio di Ginevra. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes