direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Seoul il meeting internazionale su difesa e sicurezza “Defense Dialogue” 2018

VIAGGI ISTITUZIONALI

 

Il sottosegretario alla Difesa Tofalo: “Importante sedere ai tavoli internazionali ed esprimere con maggiore chiarezza le idee messe in campo dal Governo italiano. Il dicastero della Difesa incrementerà i momenti di dialogo in consessi di alto livello”

SEOUL – Il sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo, ha preso parte a Seoul al ‘Defense Dialogue 2018’, meeting internazionale su difesa e sicurezza che ha visto le delegazioni di 53 nazioni e di 5 organizzazioni internazionali confrontarsi su tematiche regionali riguardanti la stabilità e la sicurezza, come la denuclearizzazione della Penisola Coreana, e altri argomenti globali quali la sicurezza marittima, la cyber security, la cooperazione della difesa nel campo della sicurezza energetica, la prevenzione al terrorismo e le attività di peacekeeping. “Pace, dialogo, cooperazione, sono state le parole che più spesso ho sentito pronunciare in questi giorni al Seoul Defense Dialogue 2018”, ha dichiarato il sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo, di ritorno dalla settima edizione del meeting dove ha rappresentato l’Italia e in particolare il dicastero retto dal ministro Elisabetta Trenta.

Se l’edizione del 2017 si era infatti svolta in un clima internazionale di tensione e con lo spettro di un conflitto nucleare alle porte, quest’anno l’incertezza ha lasciato lo spazio alla speranza, e l’edizione è stata infatti intitolata ‘Sustainable peace: from conflict to cooperation’. “Ritengo sia molto importante sedere ai tavoli internazionali ed esprimere con maggiore chiarezza le idee messe in campo dal Governo italiano. Il dicastero della Difesa incrementerà i momenti di dialogo in consessi di alto livello come può essere considerato quello di Seoul”, ha aggiunto il sottosegretario Tofalo che ha poi parlato di Resilienza, dual-use e cyber security: i tre concetti chiave che caratterizzeranno l’azione di Governo nell’ambito della Difesa.

‘Resilienza’, intesa come la capacità di adattarsi al cambiamento della minaccia, ibrida e asimmetrica, che il nostro Paese, come tutti gli altri, si trova ad affrontare; ‘dual use’ intesa come la consapevolezza di dover sostenere e sviluppare le opportunità di duplice uso delle capacità della Difesa allargando il raggio d’azione a scopi non strettamente militari; ‘cyber security’ come un ambito strategico che sarà sempre più decisivo domani”, ha sottolineato Tofalo riconoscendo alla Repubblica di Corea un ruolo di leader in campo di cyber security. “Bisogna investire su una energica diffusione della cultura della sicurezza perché il nodo più debole in ambito cibernetico resta sempre quello tra la sedia e il PC, cioè il fattore umano. Da portavoce dei cittadini italiani e da sottosegretario, ritengo sia necessario e doveroso spiegare a tutti i livelli l’importanza di investimenti che possono tradursi in vantaggi a tutta la collettività”, ha precisato Tofalo che ha avuto quindi un incontro con il vice ministro della Difesa coreano Suh Choo Suk in vista soprattutto della firma, nel prossimo mese di ottobre in Italia, di un accordo bilaterale tra i due Paesi proprio sul tema della difesa. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes