direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Roma il seminario “Libertà di coscienza e di religione. Ragioni e proposte per un intervento legislativo”

CITTADINANZA

Promosso dalla Fondazione Astrid il 6 aprile

 

ROMA – Si svolgerà il 6 aprile a Roma il seminario intitolato “Libertà di coscienza e di religione. Ragioni e proposte per un intervento legislativo”, evento promosso dalla Fondazione Astrid per la consegna alle istituzioni di una proposta di legge di attuazione costituzionale in materia di libertà religiosa elaborata da un gruppo di professori universitari. L’auspicio è quello che il Governo possa presentare questa proposta all’inizio della prossima legislatura. Il tema ha una connessione strettissima con quello della cittadinanza.

Un tema sentito dal Consiglio Italiano Rifugiati, che da oltre 20 anni promuove una cultura di accoglienza, integrazione, conoscenza, non discriminazione e pieno riconoscimento quindi della cittadinanza e della libertà religiosa. “Purtroppo – sottolinea il presidente del Cir, Roberto Zaccaria – la legge sul riconoscimento dello ius soli è ancora bloccata al Senato e in Italia ci sono quasi un milione di persone che da molto tempo vivono, lavorano e studiano accanto a noi e potrebbero beneficiarne”. L’incontro prevede un doppio appuntamento: al mattino presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani con il saluto del presidente del Senato Pietro Grasso che introdurrà i lavori coordinati da Giuliano Amato, giudice costituzionale, che ai tempi della sua esperienza come ministro dell’Interno ha promosso la Carta dei valori. Le relazioni introduttive saranno svolte dai prof. A. Ferrari, R. Mazzola, P. Floris e S.Domianello. Inizierà subito dopo il dibattito presieduto dal Prof. Franco Bassanini al quale parteciperanno studiosi, politici, rappresentanti delle istituzioni e delle confessioni religiose. Nel pomeriggio, l’evento proseguirà nella sede di rappresentanza del Banco BPM. Per primo parlerà Marco Minniti, ministro dell’Interno. A seguire ancora il dibattito, le conclusioni di S. Ferrari e la tavola rotonda coordinata dal Prof. Roberto Zaccaria, alla quale parteciperanno Anna Finocchiaro, ministro per i rapporti con il Parlamento, il pastore Eugenio Bernardini, Tavola Valdese, i professori Giuseppe Casuscelli, Francesco Margiotta Broglio e Cesare Mirabelli. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes