direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Madrid la prima edizione dell’incontro #TheFabLinkage

EVENTI

Inaugurata dall’ambasciatore d’Italia Stefano Sannino, l’iniziativa si svolge nell’ambito del programma di interscambio tra makers italiani e spagnoli promosso dall’Ambasciata d’Italia

 

MADRID – Makers e laboratori di fabbricazione digitale italiani e spagnoli si sono incontrati nei giorni scorsi a Madrid, nell’ambito del progetto “The Fab Linkage”, ideato e promosso dall’Ambasciata d’Italia in Spagna e coordinato da Aldo Sollazzo, architetto cofondatore di Noumena e ricercatore presso lo IAAC di Barcellona.

Nel corso di tre intense giornate di lavoro, giovani professionisti provenienti da Fab Lab italiani e spagnoli, con il coordinamento di affermate personalità del making e della fabbricazione digitale, hanno avviato concrete collaborazioni su progetti congiunti, mettendo in rete creatività, esperienze e “saper fare” provenienti da entrambi i paesi.

L’ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, nel corso dell’evento di chiusura dell’incontro, ha sottolineato che “i progetti sono stati scelti tra numerose interessanti candidature”. “Obiettivo del programma di scambio – ha aggiunto – è rafforzare i legami tra le comunità di makers italiani e spagnoli attraverso la pratica creativa, creando una vera e propria rete transnazionale di fabbricazione digitale”.

Il progetto #thefablinkage, lanciato nell’ambito della strategia di promozione integrata della Farnesina “VivereALLitaliana”, si inserisce nell’iniziativa #ITmakES promossa dall’Ambasciata con il supporto di grandi aziende quali Bulgari, Artemide e Reale Seguros (Reale Assicurazioni). #ITmakES vuole contribuire a far emergere una nuova comunità di professionisti italiani in Spagna nel settore delle industrie culturali, creative e innovative e sostiene il “nuovo saper fare italiano”, contestualizzato nel rapporto tra i due Paesi. “Un concetto che supera l’idea di un insieme di prodotti e i limiti del territorio nazionale. Un nuovo modo di intendere la produzione, integrando la funzionalità, la forma, la creatività con le nuove tecnologie e la sostenibilità sociale – ha chiarito Sannino.

I Fab Lab promotori dei tredici progetti selezionati provengono da 9 città italiane e spagnole (Alicante, Barcellona, Cagliari, Lecce, Madrid, Malaga, Milano, Roma e Valencia) e nelle tre giornate di Madrid hanno lavorato su comuni linee di sviluppo a partire dai singoli progetti iniziali. Hanno ospitato le sessioni di lavoro di questo primo gemellaggio i Fab Lab di MediaLabPrado, IED Madrid e Makespace. I sei gruppi di lavoro creati intorno alle tematiche definite dalla open call – Fabrication / City / Interaction / Life / Social – hanno avviato una sperimentazione su progetti comuni riguardanti il design legato alla mobilità, l’interattività dei materiali, strumenti per persone con ridotta mobilità, strutture abitative, turismo accessibile, educazione tecnologica.

I progetti realizzati durante le giornate di lavoro di Madrid verranno presentati nell’autunno 2017 alla “Maker Faire” di Roma, l’evento dedicato alla cultura maker più importante d’Europa, e saranno visibili in anteprima a Madrid durante le celebrazioni per la festa nazionale del 2 giugno che si svolgeranno presso il centro culturale Conde Duque, in collaborazione con il Comune di Madrid. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes