direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Losanna una mostra e due conferenze sulla storia della Fclis, immigrazione e diritti umani

CELEBRAZIONI

Nell’ambito del 75° anniversario della fondazione della Federazione delle Colonie libere italiane in Svizzera (Fclis)

L’inaugurazione della mostra è prevista per oggi, sabato 16 e 23 marzo le conferenze

 

LOSANNA – In programma oggi, martedì 12 marzo, nei locali del Comune di Losanna (Hôtel de Ville de Lausanne, Place de la Palud 2) l’inaugurazione della mostra dedicata alla Colonia Libera italiana di Losanna e alla Federazione delle Colonie libere italiane in Svizzera (Fclis), nell’ambito del 75° anniversario della fondazione della Federazione.

L’allestimento sarà aperto al pubblico tutti i giorni (eccetto la domenica), dalle ore 10 alle 18, fino a sabato 27 marzo 2019. L’evento è stato realizzato con il sostegno del Fondo d’integrazione della città di Losanna. Faranno da cornice all’evento diversi momenti dedicati alla danza e alla musica e si potranno gustare anche specialità gastronomiche italiane.

Sempre all’Hôtel de Ville, si terranno nei prossimi giorni due conferenze: la prima sulla storia delle Colonie Libere Italiane in Svizzera e della stessa CLI, la seconda sull’immigrazione e sui diritti umani.

Al primo incontro, previsto sabato 16 marzo alle ore 10, soo previsti gli interventi di Toni Ricciardi, ricercatore all’Università di Ginevra e autore del libro “Associazionismo ed emigrazione – Storia delle Colonie Libere e degli italiani in Svizzera”; Morena La Barba, insegnante all’Università di Ginevra e autrice del libro “La migration italienne dans la Suisse d’après-guerre”; Giuseppe Fonte, autore della tesi di laurea “L’intégration des immigrés italiens à Lausanne, un modèle de réussite?”

Al secondo, in programma il 23 marzo alle ore 10, interverranno Rebecca Ruiz, consigliera nazionale del partito socialista svizzero; Sandro Cattacin, direttore dell’Istituto di ricerche sociologiche dell’Università di Ginevra; Cyrielle Huguenot, coordinatrice di campagne presso Amnesty International; Tidiane Diouwara, direttore esecutivo del Centre d’Information et de Promotion de l’Image d’une Nouvelle Afrique e consigliere diplomatico. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes