direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Londra la presentazione di “Nessuno può volare” con Simonetta Agnello Hornby e George Hornby

APPUNTAMENTI

Il 24 settembre, all’IIC

 

LONDRA – L’Istituto Italiano di Cultura di Londra ospiterà lunedì 24 settembre alle ore 19 la presentazione del libro “Nessuno può volare” con Simonetta Agnello Hornby e George Hornby.

Quando si nasce in una famiglia come quella di Simonetta Agnello Hornby, si cresce con la consapevolezza che si è tutti normali, ma diversi, ognuno con le proprie caratteristiche, talvolta un po’ “strane”.

Attraverso una serie di ritratti sapidi e affettuosi, il libro ci fa conoscere Ninì, sordomuta, la bambinaia Giuliana, zoppa, il padre con una gamba malata, e la pizzuta zia Rosina, cleptomane – quando l’argenteria scompare dalla tavola, i parenti le si avvicinano di soppiatto per sfilarle le posate dalle tasche, piano piano, senza che se ne accorga, perché non si deve imbarazzare…

E poi naturalmente conosciamo George, il figlio maggiore di Simonetta. Non è facile accettare la malattia di un figlio, eppure è possibile, e la chiave di volta risiede proprio in quel “nessuno può volare”: “Come noi non possiamo volare, così George non avrebbe più potuto camminare: questo non gli avrebbe impedito di godersi la vita in altri modi. Nella vita c’è di più del volare, e forse anche del camminare. Lo avremmo trovato, quel di più”.

Lo stesso proposito quotidiano ci arriva anche da George – che da quindici anni convive con la sclerosi multipla –, la cui voce si alterna a quella della madre come un controcanto ironico ma deciso nel raccontare i tanti ostacoli, e forse qualche vantaggio, di chi si muove in carrozzella.

Simonetta Agnello Hornby è nata a Palermo. Vive a Londra da più di 45 anni, dove esercita la professione di avvocato di famiglia. Nel 1979 ha fondato Hornby & Levy, il primo studio legale specializzato in casi di violenza nel contesto familiare, che ha pubblicato nel 1997 The Caribbean’s Children Law Project, uno studio ancora oggi di primaria importanza nel settore. È stata presidente per otto anni del Special Educational Needs and Disability Tribunal. Il suo primo libro, La mennulara (Feltrinelli), tradotto in inglese come The Almond Picker (Penguin), è stato un bestseller internazionale, tradotto in dodici lingue e vincitore di numerosi premi. È inoltre autrice di libri di cucina e di tradizioni gastronomiche italiane.

Dopo essersi laureato in Politica e Filosofia e successivamente in Legge, George Hornby ha avuto brevi carriere come avvocato e banchiere nella City. Nel 2002, a 32 anni, gli è stata diagnosticata una rara forma di sclerosi multipla (la variante primaria progressiva). Poco dopo ha dovuto smettere di lavorare e da qualche anno usa la sedia a rotelle e il bastone per muoversi. Da allora è diventato un connoisseur di marciapiedi lisci, autobus con rampe e apprezza molto i bagni a porta larga. Fa parte di vari gruppi (Transport For All, Disability Rights UK e altri) allo scopo di agevolare e incoraggiare i disabili e i loro assistenti e famigliari a viaggiare e fare parte delle loro comunità. Nel 2015 è stato co-protagonista con sua madre (Simonetta Agnello Hornby) di un programma di viaggio (“Io e George”) da Londra a Palermo per Rai 3. Nel 2017, e stato coautore e coprotagonista di Nessuno può volare (un libro di Feltrinelli Editore e un film di La Effe).

L’ingresso alla presentazione è libero.  (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes