direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Gorizia Festival Internazionale di Storia dal 22 al 25 maggio

CENTENARIO GRANDE GUERRA 

“èStoria” , viaggio  nelle Trincee

In concomitanza con il Festival, la Prima Borsa Europea del Turismo della Grande Guerra

 

GORIZIA – Il Festival internazionale “èStoria”, che si svolge a Gorizia dal 22 al 25 maggio, festeggia dieci anni e dedica l’edizione al centenario della Prima Guerra Mondiale . “Trincee” è, infatti, il titolo dell’edizione 2014 del Festival diretto da Adriano Ossola.

Un comitato con specialisti di fama internazionale sono stati scelti per offrire una prospettiva globale sul significato del centenario: Paolo Mieli (presidente), Gerhard Hirschfeld (Germania), Erwin Schmidl (Austria), Petra Svoljšak (Slovenia), Nicolas Offenstadt (Francia), Boris Kolonitskii (Russia), Mile Bjelajac (Serbia), Mustafa Aksakal (Turchia), Graydon A. Tunstall (U.S.A.), Hew Strachan (Gran Bretagna), e Virgilio Ilari (Italia). Il comitato curerà il 22 maggio un Convegno internazionale, La Grande guerra: le origini e il mito, articolato in due momenti: la mattina dedicata a Le origini e il mito, il pomeriggio a Una guerra arcaica, Una guerra globale. Questi stessi temi diventeranno i due fili conduttori del programma che vedrà a Gorizia i maggiori esperti del settore. Il Festival internazionale della Storia toccherà dunque le tematiche legate alle origini e alla nascita del mito della Grande Guerra: diversi gli eventi in programma che esploreranno il legame tra storia e letteratura, tra storia e cinema e teatro, la musica e la storia dell’alimentazione. Percorsi di esperienza: il rancio della Pace – un pranzo simbolico servito in “gamelle” (o gavette) di guerra che tutti i partecipanti riceveranno come omaggio/ricordo. Sono state ordinate 5000 gamelle che verranno personalizzate con il logo di “Trincee” èStoria 2014. La gamella era il “piatto” per il rancio dei soldati.

All’interno della manifestazione verrà allestita una ludotenda dove si svolgeranno, laboratori di storia, giornalismo, reading, proiezioni di immagini, attività artistico- pittoriche, costruzione di oggetti e giocattoli dell’epoca. Le attività verranno suddivise per fasce di età.

Nell’ambito del Festival anche un Premio alla divulgazione storica: il Premio Friuladria 2014. – Il Premio Friuladria nasce dalla collaborazione tra èStoria – Festival internazionale della storia e pordenonelegge.it. Vincitore di questa edizione è Max Hastings con “Il romanzo della storia”. Inoltre, “èStoriabus”: viaggi di carattere storico-turistico con percorsi guidati attraverso i luoghi-simbolo della Grande Guerra . Saranno percorsi per ricordare battaglie e accadimenti che segnarono indelebilmente la nostra memoria collettiva, accompagnati dall’esperto commento degli storici, che ne approfondiranno determinati aspetti e ne sveleranno dettagli inediti. A chiudere il programma di quest’anno sarà un appuntamento speciale, dedicato ai luoghi di “Addio alle armi” di Ernest Hemingway (http://www3.comune.gorizia.it/it/%C3%A8storiabus-gli-itinerari-sulle-tracce-della-grande-guerra ).

In concomitanza con il Festival si svolgerà la prima Borsa Europea del Turismo della Grande Guerra. (www.turismograndeguerra.it ) Si tratta di una grande occasione per le centinaia di mete turistiche legate ai luoghi della memoria per promuoversi presso gli operatori e il pubblico e presentare le proprie iniziative per il periodo 2014-2018, durante il quale si celebrerà il Centenario del Primo Conflitto Mondiale.

Anche quest’anno Radio Uno Rai sarà presente al Festival èStoria per una serie di dirette. Il programma completo del Festival sarà disponibile alla fine di aprile sul sito: www.estoria.it  . Tutti gli eventi saranno gratuiti a ingresso libero fino a esaurimento posti. (Per informazioni, contattare www.estoria.it/uffStampa.html ) (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes