direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Belgrado Giornata del design italiano nel mondo

EVENTI

Organizzano l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura

 

Il 20 marzo al Museo della Scienza e della Tecnica l’ “ambasciatore” del design italiano Matteo Fantoni incontra l’architetto Zoran Djukanovic per un confronto sul tema del rapporto tra design e sostenibilità. Mostra “Dieci parole”: opere di 30 designer emergenti che hanno illustrato dieci parole della lingua italiana legate al mondo della cultura e del progetto. La mostra è frutto del progetto “Italianism” che valorizza il rapporto tra la lingua italiana e il mondo dei progettisti

 

BELGRADO (Serbia) – Dopo il successo delle edizioni precedenti, che hanno coinvolto 110 città nel mondo, il 20 marzo si rinnova l’appuntamento con l’Italian Design Day, evento promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali, la Triennale di Milano, ICE Agenzia, Confindustria, il Salone del Mobile di Milano, l’Associazione per il Disegno industriale, la Fondazione Compasso d’Oro e Federlegno Arredo per celebrare l’eccellenza del design italiano nel mondo, importante settore della cultura e dell’economia italiane. L’iniziativa vede coinvolti 100 “ambasciatori” del design italiano che in oltre 100 sedi in tutto il mondo partendo dal tema “Il Design e la città del futuro. Qualità della vita e nuove frontiere dell’abitare” evidenziano la capacità di miglioramento della qualità del vivere del design Made in Italy.

In occasione del terzo Italian Design Day l’Ambasciata d’Italia a Belgrado e l’Istituto italiano di cultura di Belgrado presentano la conferenza dell’architetto Matteo Fantoni dello Studio Fantoni di Milano, mercoledì 20 marzo alle ore 19.00 presso il Museo della Scienza e della Tecnica a Belgrado.

In quest’occasione l’ambasciatore del design italiano, Matteo Fantoni, incontra l’architetto Zoran Djukanovic della Facoltà di Architettura di Belgrado per uno scambio di esperienze e un confronto sul tema del rapporto tra design e sostenibilità, quest’ultima intesa in senso economico, sociale e ambientale.

Nella sede dell’evento è inoltre allestita la mostra “Dieci parole” con le opere di 30 designer emergenti che hanno illustrato dieci parole della lingua italiana legate al mondo della cultura e del progetto. La mostra è frutto del progetto “Italianism” che valorizza il rapporto tra la lingua italiana e il mondo dei progettisti, la cui ultima edizione è stata sviluppata all’insegna del tema “Il design della parola. La parola ai designer”.

Il design italiano è contraddistinto da un continuo rinnovamento dei temi e degli schemi che la creatività degli autori e lo stimolo dei committenti alimentano di continuo. L’invenzione e l’originalità nel progetto, la qualità dei materiali impiegati, la curata fabbricazione degli oggetti, il processo produttivo rispettoso dell’ambiente, di chi lavora e di chi userà i prodotti, la grafica del packaging e della pubblicità di altissimo livello, sono tutte caratteristiche che hanno reso famoso, prestigioso e riconoscibile il design italiano.(Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes