direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

8 marzo: le donne per la difesa e la sicurezza del Paese

MINISTERO DELLA DIFESA

Oggi sono circa 14.600 le donne che, tra Ufficiali, Sottufficiali e Volontarie, fanno parte di Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri

ROMA – L’8 marzo è un’occasione in più per sottolineare il ruolo attivo svolto dalle donne italiane con le stellette in Patria e all’estero. Lo sostiene una nota del ministero della Difesa.

Il 31 ottobre 2000 nel Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite a New York, il Consiglio di Sicurezza adotta all’unanimità la Risoluzione 1325 su ‘Donne, Pace e Sicurezza’. Per la prima volta nella storia viene riconosciuta la specificità del ruolo e dell’esperienza delle donne in materia di prevenzione e risoluzione dei conflitti.

In quello stesso anno, le Forze Armate italiane hanno reclutato le prime donne con le stellette, consapevoli che nella nuova era del peacekeeping esse possono giocare un ruolo determinante in linea con la risoluzione 1325, aiutando, con la loro presenza, a migliorare la qualità dell’approccio con le popolazioni locali, riducendo la conflittualità con l’ambiente interno ed esterno alla missione.

A circa vent’anni dall’ingresso delle donne nelle Forze armate di strada ne è stata fatta.

Oggi sono circa 14.600 le donne che, tra Ufficiali, Sottufficiali e Volontarie, fanno parte di Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri.

Numeri a parte, a confermare l’importanza del contributo delle donne con le stellette per la difesa e la sicurezza del paese e della comunità internazionale, sono le mansioni che svolgono quotidianamente al pari dei colleghi uomini.

Per questi motivi, la giornata della donna rappresenta una buona occasione per fermare l’attenzione sulle donne militari e su quanto esse fanno in sintonia con la Risoluzione ONU 1325, ribattezzata anche come risoluzione ‘delle tre P’: Protezione dalle violenze di genere; Promozione dei diritti umani; Partecipazione ai tavoli negoziali e alle missioni sul campo. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes